Lo sapevi che esistono oltre 300 varietà di asparagi?

In Veneto questo tipo di prodotto è molto diffuso e consumato da tutta la popolazione. Gli asparagi sono da sempre stati considerati parte integrane della tavola veneta in diverse tipologie, la più diffusa sicuramente è quella bianca.

Ma quali sono gli asparagi più diffusi?

  • ASPARAGO DI PADOVA
    Sembra che gli asparagi di Padova siano stati introdotti nel territorio fin dai tempi dei romani, ma documenti scritti testimoniano una larga diffusione nel periodo della Serenissima. L’asparago di Padova, nasce proprio da nuove varietà e da altre derivanti da incroci con quelle tipiche
    della zona.
  • ASPARAGO BIANCO DI BIBBIONE
    Famoso per la sua coltivazione estesa in queste zone, l’asparago bianco di Bibione ha iniziato la sua massima diffusione nel 1959 grazie alla cooperativa agricola della zona.
  • ASPARAGO DI ARCOLE
    Una produzione che negli anni ha perso la tradizione ma ancora reperibile in piccoli mercati locali.
  • ASPARAGO DI GIARE
    La coltivazione risale ai tempi della Serenissima Repubblica. Grazie al microclima e al suolo ottimo per la sua coltivazione, questo asparago è uno tra i più consumati  nel territorio.

ASPARAGO VERDE AMARO MONTINE

L’asparago Montine è l’unico asparago verde tipico
del Veneto. Caratteristico per la precocità della produzione e per il sapore leggermente amarognolo
che è un elemento di grande differenziazione per
tutta la zona produttiva.


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy